mercoledì 14 marzo 2012

MUFFIN SALATO FUNGHI E SALSICCIA






Ingredienti:
·      200 gr. di farina senza glutine ( Bi-Aglut per pane e paste lievitate);
·      100 ml. di latte;;
·      100 ml. di olio di semi;;
·      10 gr di lievito in polvere;
·      100 gr di pecorino romano grattugiato;
·      3 uova;
·      1 ciuffo di prezzemolo;
·      150 gr di funghi champignon tagliati a fettine;
·      1 salsiccia di maiale;
·      1 spicchio d’aglio;
·      1peperoncino;
·      1 cucchiaino di concentrato di pomodoro;
·      ½ bicchiere di vino bianco;
·      Q.b. Olio e.v.o.;
·      Q.b. sale;
·      Q.b. pepe.

Procedimento:
In una padella antiaderente far scaldare dell’’olio con aglio e peperoncino, aggiungere i funghi, salare e pepare, il prezzemolo tritato e sfumare con il vino. Una volta evaporato l’alcool aggiungere il concentrato di pomodoro. Lasciare cuocere con il coperchio per circa 10 min. A quasi fine cottura aggiungere la salsiccia priva della pelle e sminuzzata. Dopo 4/5 min. sarà tutto cotto e pronto da frullare con un mixer ad immersione o quello per voi più congeniale. Far raffreddare il composto.
Sbattere le 3 uova insieme al latte e l’’olio di semi. Unire questi liquidi alla farina e lievito. Amalgamare l’impasto fino quando non sarà ben liscio, aggiungere il formaggio pecorino romano, del prezzemolo tritato finemente ed in fine il composto di funghi e salsiccia ben freddo. L’impasto dovrà risultare cremoso e ben amalgamato.
Prendere uno stampo da 12 muffin ricoperti con pirottini e disporre il liquido all’interno di ognuno di essi fino all’orlo.
Infornare a 180° ventilato per circa 20/25 min.
Servire tiepidi o freddi.

Buon Appetito!!

mercoledì 7 settembre 2011

TARTINA DI FRITTATA CON FESA E SALSA ALLO YOGURT GRECO



Non la solita frittata...





Ingredienti per circa 8 tartine:
- n. 2 uova;
- n. 1 zucchina;
- q.b. sale;
- q.b. pepe;
- q.b. Olio e.v.o.
- 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato;
- 2 cucchiai di prezzemolo tritato;
- ½ vasetto di yogurt greco denso;
- 1 cipollotto fresco;
- q.b. di tabasco;
- 2/3 fette di fesa di tacchino.


Procedimento:
In una padella far soffriggere ½ cipollotto con dell’olio, aggiungere la zucchina tagliata a rondelle sottili, il prezzemolo e salare e pepare. A cottura ultimata aggiungere le uova sbattute con del parmigiano, sale e pepe e cuocere la frittata.
A fine cottura farla raffreddare e tagliarla a piccoli dischi di circa 5 cm di diametro.

Tagliare finementemente l’altra metà del cipollotto ed aggiungerlo allo yogurt, mescolare tutto insieme a qualche goccia di tabasco, sale e pepe.

Assemblare la tartina disponendo sopra il disco di frittata un cucchiaino di yogurt e un pezzettino di fesa di tacchino.

Buon Appetito!!!

martedì 5 aprile 2011

CHEESECAKE FACILE SENZA GLUTINE



CHEESECAKE FACILE SENZA GLUTINE

Ingredienti: per 6 persone
- stampo da 20X20 cm
• 500 gr di ricotta ben compatta
• 150 gr di zucchero
• 1 uovo
• 1 cucchiaino di succo di limone
• Q.b. wafer alla vaniglia senza glutine
• Q.b. essenza di vaniglia
• Un pizzico di sale
• Q.b. zucchero a velo per decorare
• Fragole per decorare.

Procedimento:
Con una frusta elettrica lavoriamo la ricotta e aggiungiamo uno per volta gli ingredienti. La crema dovrà risultare spumosa e priva di grumi.
Foderiamo uno stampo con carta da forno e disponiamo in maniera ordinata i wafer senza lasciare spazi vuoti.
Ricopriamo la base con la crema di ricotta e cuociamo in forno a 160° per circa 25 min. Al termine della cottura far raffreddare e disporre in frigo coperto di pellicola per circa 6 ore.
Prima di servire, estrarre il dolce dallo stampo con l’aiuto della carta da forno e tagliare a quadratini di circa 5 cm. Sopra ogni pasticcino disporre una fragola tagliata a ventaglio e spolverizzare con dello zucchero a velo.

 
Ricetta presa da “Cucina no Problem” e modificata senza glutine

mercoledì 2 febbraio 2011

CHIACCHIERE SENZA GLUTINE



CHIACCHIERE SENZA GLUTINE

 

Ingredienti:
  • 300 gr di farina senza glutine;
  • 3 uova;
  • 50 gr di burro;
  • 40 gr di zucchero;
  • 4 cucchiai di vin santo;
  • zucchero a velo;
  • olio di arachidi per friggere.
Procedimento:
Impastare tutti gli ingredienti insieme fino a quando l’impasto sarà liscio ed omogeneo.
Far riposare avvolto in una pellicola per 30 min. circa.
Stendere con un mattarello d uno spessore di 4 mm circa, tagliare con una rotella e friggere in olio ben caldo.
A cottura ultimata sistemare in un piatto e spolverizzare con lo zucchero a velo.

mercoledì 24 novembre 2010

CORSO DI DECORAZIONE TORTE



DOMENICA 5 DICEMBRE
KATIA delle Torte di Briciole di Cannella
CI INSEGNERA' L'ARTE DI DECORARE CON MOTIVI NATALIZI

CHI FOSSE INTERESSATO PUO' CONTATTARMI TRAMITE MAIL.
ACCORRETE NUMEROSI!!!!


mercoledì 27 ottobre 2010

GNOCCHI CON ZUCCHINE E CREMA DI PARMIGIANO - Madeleine vs. Gnocchi!!! Leggere per credere!!

Se fosse per me mangerei tutti i giorni gli gnocchi!!! Per non parlare poi di quelli fatti in casa... non c'è niente da fare è il mio piatto preferito!!
Proust aveva le sue madeleine che lo riportavano con la memoria "al tempo perduto" io invece sono legatissima a questo primo che mi ricorda tanto la mia nonna materna. Era una cuoca eccellente (ecco da chi ha ripreso mia madre) e in estate mi preparava spesso gli GNOCCHI FATTI IN CASA con uno strepitoso SUGO AL BASILICO FRESCO. Sarà che erano altri pomodori e patate, come dice mia madre, sarà che la nonna era proprio brava, comunque resta il fatto che di così buoni non ne ho più mangiati :-(
Sono sempre stata una buona forchetta e anche un po' sfacciata ;-) così per ritrovare questo piatto, per me UNICO, mi sono fatta invitare da tutte le mamme e nonne di amiche e amici famose per gli gnocchi. Ne ho mangiati di buoni e anche di ottimi però sarà il ricordo ma.... quelli della mia nonnina erano S U P E R!!!

E voi a che piatto siete legati???



GNOCCHI CON ZUCCHINE E CREMA DI PARMIGIANO

Ingredienti per 2 persone:
- 500 gr di gnocchi (nel mio caso senza glutine)
- 2 zucchine di media grandezza;
- 1 spicchio d’aglio;
- Q.b. olio e.v.o.
- Una spolverata abbondante di prezzemolo fresco sminuzzato;
- 4 pomodorini;
- Q.b. sale;
- Q.b. pepe fresco;
- ½ bicchiere di latte;
- Q.b. parmigiano grattugiato.

Procedimento:
Pulire le zucchine e privarle della parte bianca in eccesso, tagliarle a cubetti. In una padella antiaderente abbastanza capiente far scaldare l’olio e l’aglio, aggiungere i pomodorini tagliati a metà, le zucchine, il prezzemolo, sale e pepe. Lasciar cuocere per circa 15 min. Nel frattempo cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolarli e unirli alle zucchine. Farli saltare in padella e unire il latte ed il formaggio. Il piatto è pronto quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati formando una piacevole salsa.

Buon Appetito!!!

mercoledì 20 ottobre 2010

INSALATA DI FINOCCHI & CO.


INSALATA DI FINOCCHI & CO.

Ingredienti per 2 persone:
• N. 1 finocchio;
• N. 1 scatoletta di tonno sott’olio di buona qualità;
• N. 20 circa olive nere denocciolate;
• N. 3 cucchiai di capperi;
• N. 5/6 pomodori secchi;
• Q.b. sale;
• Q.b. olio e.v.o.;
• Q.b. aceto di vino bianco o di mele.

Procedimento:
Tagliate i finocchi finemente, i pomodorini a piccole listarelle, scolare il tonno dal proprio olio, unire tutti gli ingredienti e condire con sale, poco olio e aceto.

Buon appetito!!!

martedì 19 ottobre 2010

INCONTRO PER DECORAZIONE TORTE




SABATO 6 NOV. KATIA delle Torte di Briciole di Cannella CI ILLUSTRERA' ALCUNI SEGRETI PER DIVENTARE ABILI COME LEI :-)
CHI FOSSE INTERESSATO PUO' CONTATTARMI TRAMITE MAIL.
ACCORRETE NUMEROSI!!!!

 
 
http://letortedibricioledicannella.blogspot.com/

sabato 16 ottobre 2010

RIGATONI CON VELLUTATA DI PEPERONI E ZAFFERANO

Cari Amici!!
Finalmente dopo una lunga latitanza sono tornataaaaa!!!!
In questo periodo devo dire che non ho cucinato molto o meglio quasi niente. Sono stata molto impegnata fuori dai fornelli per motivi sia belli che non. Non avendo aneddoti particolari da raccontarvi, legati alla cucina o alla mia vita in questo periodo, ho pensato di postare una ricetta presa dal mio "archivio personale" alla quale sono molto affezionata. Molto probabilmente non ho inventato nulla ma questo primo l'ho creato da ragazzina (quindi sfortunatamente per me qualche buon anno fa). Ricordo un giorno d'estate... io e mia sorella Elisa sole a casa (FELICISSIME),  mamma e papà in vacanza e di conseguenza noi alle prese con i fornelli. A ripensarci mi viene ancora da ridere.... C'eravamo divise i compiti, del tipo: chi cucinava non lavava i piatti e viceversa e un pasto a testa. Quando era il mio turno diciamo che le cibarie erano abbastanza commestibili ma quando toccava a mia sorella era davvero PERICOLOSO!!! Lei patita per le cose pronte si avventurava spesso a friggere sofficini, cotolette, patatine e CORDON BLEU, naturalmente tutto surgelato. Al tempo non ero molto esigente a tavola quindi mi adattavo abbastanza alla sua frittura oleosa e bruciata ma ad un certo punto sia io che il mio stomaco abbiamo ceduto quando mi ha servito il CORDON BLUE bruciato fuori, pieno d'olio e congelato all'interno.... E NOOOOOO C'E' UN LIMITE A TUTTO!!!!!! :-)))
Per mia fortuna e anche per Elisa la nostra nonna ci forniva verdure fresche dell'orto tutte le settimane, così un giorno ispirata dai peperoni che avevo in frigo e disperata per il fritto di mia sorella, improvvisai questa ricetta, il risultato fu così delizioso che lo riproposi tutti i giorni fino al rientro dei nostri genitori.
Ancor oggi è uno dei miei primi preferiti!!
La foto non è presente perché come ho scritto non ho cucinato più nulla quindi non vi resta altro che provarla e magari mandarmi le vostre foto così le pubblico.
A PRESTOOOO!!!




RIGATONI CON VELLUTATA DI PEPERONI E ZAFFERANO

 Ingredienti per 4 persone:
- 400 gr di rigatoni (nel mio caso SENZA GLUTINE)
- 3 peperoni gialli di media grandezza
- ½ bicchiere di brandy
- 2 bustine di zafferano
- 1 cipolla bianca di media grandezza
- Brodo vegetale q.b per cuocere i peperoni
- Q.b. Olio e.v.o.
- Q.b. di Sale
- Parmigiano reggiano e/o ricotta salata q.b.

Procedimento:
Tagliare la cipolla sottilmente e far soffriggere, nel frattempo pulire i peperoni tagliarli a listarelle e aggiungerli alla cipolla.
Dopo un minuto circa sfumare con il brandy, far evaporare tutto l’alcool e finire la cottura con l’aggiunta del brodo vegetale. Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata con l’aggiunta di una bustina di zafferano . Salare i peperoni e aggiungere l’altra bustina di zafferano. Dopo circa 7/8 min frullare il tutto con un mixer ad immersione. Scolare la pasta e ripassarla in padella con la vellutata di peperoni, aggiungere il formaggio. Impiattare e decorare con la ricotta salata grattugiata grossolanamente.

Buon Appetito!!




martedì 7 settembre 2010

SPIEDINI GAMBERI E FUNGHI

Questa ricetta l'ho presa dal Blog di Gabriella, una mia nuova "sostenitrice" :)
Ieri sera sia io che mio marito siamo rimasti molto soddisfatti di questo piatto, molto gustoso e stuzzicante e per chi lo esegue è anche molto veloce e pratico.
Provare per credere!!!

SPIEDINI DI GAMBERI E FUNGHI
Ricetta dal blog




Ingredienti per 4 persone:
  • 24 code di gamberi sgusciate;
  • 500 gr. funghi champignon;
  • 1 mazzetto di rucola;
  • un paio di peperoncini rossi freschi;
  • olio EVO;
  • origano;
  • q.b.sale.

Procedimento:
Pulire i gamberi , metterli in una ciotola con l'olio, i peperoncini tagliati a fettine e l'origano, pochissimo sale, farli marinare per un'oretta, tagliare i funghi a fette piuttosto grosse e metterli a marinare assieme ai gamberi gli ultimi 10 minuti.
Prendere degli spiedini di metallo o legno, infilare per prima una fetta di fungo, e via di seguito gambero, fungo ecc. Considerare circa 3 gamberi per ogni spiedino.
Cuocere il tutto per circa 10 minuti sulla griglia (io per il pesce uso quella ad acqua),girando gli spiedini un paio di volte.
Nel frattempo tagliare altri funghi sempre a fette e farli marinare nell'olio rimasto, salando un po’. Servire gli spiedini con un po’ di funghi crudi marinati e rucola.

lunedì 6 settembre 2010

FOCACCIA CON POMODORINI



FOCACCIA CON POMODORINI

Ingredienti:
- 400 gr di farina senza glutine;
- 2 pizzichi di sale;
- UN PIZZICO DI zucchero;
- 3 cucchiai di olio di semi di arachide;
- 280 ml di acqua leggermente tiepida;
- 25 gr di lievito di birra fresco; (da sciogliere nell'acqua)

Procedimento:
Come per la pizza, anche in questo caso ritengo indispensabile un'impastatrice perché questi tipi di farina vanno lavorate velocemente.
Mettere la farina nel recipiente dell'impastatrice, aggiungere gli ingredienti nell'ordine della lista e miscelare ad una velocità media aggiungendo l'acqua un po' per volta.
L'impasto dovrà essere abbastanza umido ed elastico. Per ottenerlo ci vorranno circa 8 min.
Finire di impastare a mano e distendere direttamente in una placca da forno. Lasciar lievitare per circa 15/20 min.
Prima di infornare disporre delle fette di pomodorini sopra l’impasto, condire con dell’origano, del sale e olio evo.
Infornare a 220° per 10/15 min circa.

Buon appetito!!!

giovedì 2 settembre 2010

GALETTE BRETONNE

Un grazie a Cecilia, per avermi fatto conoscere questa specialità francese.


GALETTE BRETONNE


Ingredienti:
• 250 g di farina di grano saraceno;
• q.b.Sale;
• 2 uova;
• 50 cl di acqua fredda;
• 40 g di burro fuso.

Preparazione:
Unire la farina di grano saraceno, sale, uova, l’acqua fredda e il burro fuso e amalgamare fino a quando l’impasto sarà liscio. Lasciare riposare l'impasto per circa 2 ore. Cuocere le crèpes in una padella antiaderente e cercare di ottenerle più sottili possibili.
Guarnire a piacere con besciamella, funghi, carne macinata, salsicce, Roquefort, ecc.
Come classica: uovo fritto + formaggio + prosciutto cotto.
In questa foto: prosciutto cotto + Chèvre.
E' ottima anche con crema di ricotta profumata al limone e timo e salmone (ricetta su crostini asparagi e salmone)

venerdì 27 agosto 2010

MOUSSE DI RICOTTA E CREMA AI FRUTTI DI BOSCO



MOUSSE DI RICOTTA E CREMA AI FRUTTI DI BOSCO

Ingredienti per la mousse per 8 persone:
• 400 gr di ricotta di bufala;
• 250 gr di panna fresca;
• 80 gr di zucchero a velo.

Procedimento:
Montare la panna e zuccherarla con 40 gr di zucchero a velo.
Montare la ricotta con il rimanente zucchero e unire alla panna, mescolando dall'alto in basso con cautela. Terminata questa procedura, mettere la mousse in bicchieri a vs. piacere e far riposare in frigo.

Ingredienti per la crema ai frutti di bosco:
• 200 gr. di frutti di bosco freschi;
• 75 gr. di zucchero;
• 25 gr. di amido di mais;
• 1/2 dl di latte; (anche scremato va bene)
• 2 uova;
• n. 2 fogli di colla di pesce.

Procedimento:
Frullare i frutti di bosco e aggiungerli al latte. Far bollire latte e frullato insieme in una pentola con fondo spesso. Nel frattempo, in una ciotola capiente, sbattete per un minuto, alla velocità minima, i tuorli e l'uovo intero con lo zucchero e l'amido di mais. Unire al latte caldo il composto di uova, frullare insieme per un minuto. Versare nuovamente tutto nella casseruola, far addensare a fuoco basso fino ad ottenere la consistenza desiderata Per ultimo mettere in ammollo la colla di pesce per 10 min. circa, strizzarla e unirla alla crema mescolando con cura, assicurandosi che si sciolga bene.
Far raffreddare.

Al bicchiere con la ricotta aggiungere la crema e far riposare in frigo per almeno 4 ore.
Buon appetito e buon divertimento

giovedì 26 agosto 2010

PAVLOVA CON CREMA AI FRUTTI DI BOSCO

PAVLOVA CON CREMA AI FRUTTI DI BOSCO 

Per la meringa ingredienti per 1 dose base:   (Ricetta di Martha Stewart)

  • 100 g di albumi (circa 4 bianchi d’uovo)

  • 100 g di zucchero semolato

  • 100 g di zucchero a velo
Procedimento:
Mescola insieme lo zucchero semolato e quello a velo e dividi il composto in due parti. Metti gli albumi in una ciotola di vetro perfettamente pulita e asciutta, aggiungi la prima metà degli zuccheri e monta a neve ben ferma con il frullino elettrico. Poi, con una spatola, incorpora lentamente la metà degli zuccheri rimasta, facendo attenzione a lavorare delicatamente.
Accendi il forno e portalo a 115°C.
Metti la meringa cruda in una tasca da pasticcere e prepara una teglia rivestita con un foglio di carta da forno imburrato e infarinato. Con la tasca, forma un ciuffetto oppure un piccolo nido di meringa o quanto altro previsto dalla ricetta. Inforna e cuoci così per circa un’ora e 30 minuti (se si forma umidità nel forno socchiudi lo sportello). La meringa non deve colorirsi, ma solo asciugarsi.

Per la crema ai frutti di bosco:
vedere ricetta Torta Gigì.

Buon divertimento!!

INIZIA LA SAGA DELLA CREMA AI FRUTTI DI BOSCO!!!!

Sono stata un po' assente ultimamente dal blog ma è estate, sono stata in vacanza, fa caldo, cucino di meno, sono stata sempre a cena fuori... e quindi niente post!
Come ben sapete l'ultima ricetta pubblicata è stata la Torta Gigì e in occasione della farcitura di questo "sudatissimo" dolce ho fatto erroneamente un quantitativo di crema pari a "sdigiunare" un esercito. Dal momento che detesto buttare via il cibo ho ideato delle ricette alternative per utilizzare la crema rimasta (circa 1e 1/2 lt) :-)))) ...

Che la saga abbia inizio!!!!!!!!!!

lunedì 9 agosto 2010

TORTA GIGI'



Questo Torta si chiama Gigì perché è il soprannome della mia nipotina Giorgia. Ieri è stato il sul quinto compleanno e quella specie di S sul dolce non è la mia iniziale, come tanti hanno detto :-( ma è il 5!!!!
Torta Gigì


Ingredienti e procedimento Pan di Spagna e fondente di zucchero:
(vedere ricetta torta tiffany ma senza cacao).

Ingredienti crema ai frutti di bosco:
400 gr. di frutti di bosco freschi;
150 gr. di zucchero;
50 gr. di amido di mais;
1 dl di latte; (anche scremato va bene)
3 tuorli;
1 uovo.

Procedimento:
Frullare i frutti di bosco e aggiungerli al latte. Far bollire latte e frullato insieme in una pentola con fondo spesso. Nel frattempo, in una ciotola capiente, sbattete per un minuto, alla velocità minima, i tuorli e l'uovo intero con lo zucchero e l'amido di mais. Unire il latte caldo e frullare insieme per un minuto. Versare nuovamente tutto nella casseruola, far addensare a fuoco basso fino ad ottenere la consistenza desiderata.

domenica 8 agosto 2010

OSTERIA MACOMA'... Serata tra Amiche


Avete presente quando ti invita a cena un amico??? Ecco questa è l'atmosfera che si respira al Macomà! Un incantevole ristorante situato alle porte di Perugia, in una zona residenziale e verde. La gestione è totalmente familiare. La mamma, una splendida Signora elegante, con una personalità magnetica. Le due sorelle, Costanza e Gaia, la prima un vulcano la seconda apparentemente timida e riservata, gestiscono la sala e lo fanno con professionalità e allegria. Ma il re indiscusso è il fratello Chef... Dalla sua cucina esce tutta la personalità di questo giovane cuoco, piatti semplici ma pieni di brio. Insomma un posto dove è difficile NON sentirsi a casa, cullati dalla gentilezza delle dame e dalle bontà culinarie dello Chef.
Ammiro molto questa famiglia, perchè è l'esempio che con l'amore e l'intelligenza si possono unire professionalità e personalità molto diverse riuscendo a creare un posto unico dove trascorrere delle piacevolissime ore a tavola.


Venerdì sera, appuntamento "al solito posto" ore 21. Con il mio solito quarto d'ora accademico, arrivo e incontro le mie Amiche con l'A maiuscola Francesca e Gaia sempre precise come un orologio svizzero.
Salgono in macchina e scatta subito un velocissimo resoconto sulle ultime settimane. Chi parlava di lavoro, chi di blog (chissà chi??), chi del più e del meno, insomma si era creata una gran confusione. All'arrivo al ristorante, dopo aver ordinato ma soprattutto brindato, abbiamo iniziato a sviscerare uno ad uno ogni argomento. Inizialmente tutte un po' "formali" ma mano a mano che i pancini si riempivano e la bottiglia si svuotava la formalità è andata a farsi friggere :-)) Grasse risate le abbiamo fatte anche grazie alla bourguignon, buonissima ma impegnativa per due maldestre come me e la mia Amica. Alla fine della cena ci incamminiamo verso casa ma nessuna di noi aveva veramente sonno. Arriviamo "al solito posto" ci salutiamo 100 volte ma ogni saluto era l'inizio per un nuovo argomento. Poi ad un certo punto, Una ci racconta un episodio accadutogli tempo indietro, con aria indifferente e io e l'altra rimaniamo sbalordite esclamando contemporaneamente : "MA COME??? CI HAI RACCONTATO DI NUOVO TUTTA LA TUA VITA E NON CI DICI QUESTO SCOOOOOPPPPPOOONEEEEEE??" ma cosa volete farci Lei è così!!!!!!!!
Vi voglio bene!!

giovedì 29 luglio 2010

Ristorante FIORFIORE presso RESIDENZA ROCCAFIORE... racconto di una serata a sorpresa.

Una delle cose che ammiro di più in mio marito è il fatto che sa sorprendermi sempre. Vengo rimproverata di avere delle aspettative troppo alte in genere, ma lui riesce comunque nel suo intento.
Venerdì pausa pranzo sento Simone al telefono e ci aggiorniamo sugli impegni della serata... stranamente nessuno di noi aveva preso appuntamenti diversi, così ho espresso semplicemente il desiderio di una cena tête à tête...
- " ok ami, ci aggiorniamo dopo, devo scappare ho una conference call"- ... IO ODIO LE CONFERENCE CALL!!!!! ma è possibile che ne abbia una ogni volta che ci sentiamo al telefono????
-"Ok Simi... a dopo!:-((( "-
Ore 20.15 arrivo a casa... entro in doccia e dopo un secondo arriva "conference call man" che grida:
-"CORRIIIIIII DOBBIAMO ESSERE AL RISTORANTE TRA 30 MINUTI AL MASSIMO" -
- "cosa???? "
-"SI AMI E' UNA SORPRESA!!!" -
Benissimo....... la mia corsa contro il tempo, che è iniziata la mattina mettendo giù il piede dal letto, non era ancora finita. Mi preparo in un istante, per me, ma una vita per lui :)  e partiamo.
-"DOVE ANDIAMO??? DOVE ANDIAMO???" - faccio io, incuriosita più che mai anche dalla scadenza. Lui, impavido e senza lasciar trapelare nulla si incammina verso quello che sarà un posto magico... dove trascorreremo una serata splendida.
Dopo circa soli 30 min usciamo a Todi Sud, direzione Loc. Chioano, il sole inizia a tramontare rendendo il ns. arrivo ancora più magico... La mia sorpresa si chiama ROCCAFIORE, un elegante residenza che unisce magistralmente un'architettura di altri tempi ad uno stile contemporaneo. Questo pout pourri si avverte anche nel cibo, dove alimenti semplici, territoriali vengono sapientemente accostati ad alimenti più ricercati creando una sinfonia eccellente, piena di personalità e passione. ROCCAFIORE è anche una cantina e i suoi splendidi vini si accompagnano deliziosamente con i menù che lo chef propone.
Tornando a quello che è stata la mia serata... Siamo stati gentilmente accolti nel terrazzo della residenza, imbandito in uno stile semplice ed elegante. La serata prevedeva un tema "Note di Mare in Terrazza" ed il menù era composto da:

•baccalà mantecato con schiacciata di patate violette
•paccheri al ragù di gallinella di mare
•filetto di tonno rosso di Favignana alla griglia con pomodorini pepe verde e rosmarino
•melanzane confit
•cestino di limone con sorbetto al cedro

Appena ci siamo accomodati al tavolo il Somelier ci ha subito servito un flut di Franciacorta (io ho un debole per queste bollicine che ho scoperto stranamente dall'altra parte del mondo... strana la vita eh?? :-) Grazie Federica!! ) e per "annaffiare" la ns. serata abbiamo scelto un vino della casa,  un Fiorfiore Bianco - Grechetto di Todi dei Colli Martani, Ottimo!!!

Che dire... la sorpresa è riuscita benissimo!!! Sono tornata a casa appagata e felice di aver saziato la mia curiosità culinaria, di aver trascorso una serata in un posto incantevole e di essere stata sorpresa ancora una volta da mio marito.

http://www.roccafiore.it/rcf/it/index.html

lunedì 26 luglio 2010

COUS COUS CON POLLO E VERDURE





COUS COUS CON POLLO E VERDURE

Ingredienti per 2 persone:
• 2 bicchieri di cous cous (di mais per chi intollerante al glutine. Reperibile in farmacia)
• 2 bicchieri di acqua bollente salata;
• 6 asparagi;
• 2 zucchine di media grandezza;

• 1 fetta di petto di pollo;
• 1 spicchio di aglio;
• 1 ciuffetto abbondante di basilico fresco;
• 1 rametto di menta fresca;
• 10 pomodorini;
• 1 cucchiaio di curry;
• Q.b. olio e.v.o.
• Q.b. pepe;
• Q.b. sale.

Procedimento:
Mondare e tagliare le verdure e il pollo a cubetti o rondelle. Scaldare in una padella dell’olio insieme all’aglio e il basilico. Aggiungere le verdure ed il pollo, salare, pepare e far cuocere a fuoco medio per circa 10 min. Aggiungere il curry e terminare la cottura. Sminuzzare la menta ed unirla ai pomodorini tagliati.
Nel frattempo avrete fatto bollire dell’acqua salata. In un recipiente introdurre i 2 bicchieri di cous cous e i due di acqua. Maneggiare velocemente, chiudere il recipienti con un coperchio e lasciar riposare per circa 5 min. Passato questo tempo sgranare con una forchetta il cous cous e aggiungere le verdure cotte e i pomodori freschi. Aggiustare di sale se necessario e olio.
Servire fredda.


Buon appetito!!



lunedì 19 luglio 2010

COTOLETTA DI POLLO AL SESAMO

COTOLETTA DI POLLO AL SESAMO


Ingredienti per 2 persone:
• N. 2 fette di petto di pollo;
• Succo di mezzo limone;
• N. 4 cucchiai di salsa di soia;
• N. 2 cucchiai di curry;
• N. 10 cucchiai circa di sesamo
• UN PIZZICO DI sale.

Procedimento:
Mettere le fette di pollo all’interno di un sacchetto di plastica alimentare, battere la carne con un mattarello o con quello che si dispone affinché diventi più sottile e tenera. Sempre all’interno del sacchetto (se ancora integro) aggiungere il succo del limone, la salsa di soia, il curry e il sale. Massaggiare la carne insieme a tutti gli ingredienti e lasciar marinare almeno 30 min. in frigo. Se volete potete fare questo lavoro anche 12 ore prima.
Disporre in un piatto il sesamo e passarci sopra il pollo come se si dovesse impanare.
Scaldare una padella antiaderente unta leggermente con pochissimo olio e cuocere la cotoletta.
Servire calda e aggiungere a piacere del limone.

Buon Appetito!!!

giovedì 8 luglio 2010

TRA SPAGNA E GERMANIA???? VUOI METTERE LA PAELLA CON I CRAUTI!!

Ieri sera i ns. amici testimoni PUNTERI ci hanno invitato a cena e la splendida padrona di casa, visto la circostanza della partita di semifinale, ha pensato bene di studiare un menù a tema... e cosa c'è di meglio della Paella e Sangria??? Io e mio marito siamo rimasti molto soddisfatti della cena, Laura è stata molto brava a cucinare questo piatto molto articolato. Per ora allego le foto, in attesa che Lally ci posti la ricetta...



giovedì 17 giugno 2010

PIZZA SENZA GLUTINE


Quando ho scoperto di essere celiaca, una delle prime cose alla quale ho pensato è stata proprio "OH NOOO NON POTRO' MANGIARE PIU' LA PIZZA" soprattutto quella fatta in casa (la mia preferita).
Dato che quando si tratta di mangiare ho una tenacia impressionante, mi sono messa "a testa bassa" a provare e riprovare la riuscita dell'impasto ideale. Non mi vergogno di dire che i primi tentativi sono stati superdeludenti... ore e ore di lievitazione e nulla... una volta cotta era dura e con il peso specifico del piombo. Mio marito, in effetti, ogni volta che gli propinavo la pizza mi guardava con uno sguardo spaventato tipo " shining quando la moglie viene minacciata dal marito con la mazza da baseball". Finalmente dopo diversi tentativi ho capito quale dovesse essere la consistenza giusta e che una lunga  lievitazione non serve a nulla anzi peggiora la situazione. Meglio così allora, più veloce è meglio è ;), il sapore è molto simile alla pizza normale quindi nel "male" ho recuperato tempo e naturalmente mio marito :-))






Ingredienti:
- 400 gr di farina senza glutine;
- 2 pizzichi di sale;
- UN PIZZICO DI zucchero;
- 3 cucchiai di olio di semi di arachide;
- 280 ml di acqua leggermente tiepida;
- 25 gr di lievito di birra fresco; (da sciogliere nell'acqua)


Procedimento:
Personalmente ritengo indispensabile un'impastatrice perché questi tipi di farina vanno lavorate velocemente.
Mettere la farina nel recipiente dell'impastatrice, aggiungere gli ingredienti nell'ordine della lista e miscelare ad una velocità media aggiungendo l'acqua un po' per volta.
L'impasto dovrà essere abbastanza umido ed elastico. Per ottenerlo ci vorranno circa 5 min.
Finire di impastare a mano e distendere direttamente in una placca da forno. Lasciar lievitare per circa 15/20 min.
Condire a piacere ed infornare a 220° per 10 min circa.


Buon appetito!!!